Cose che scopro

IL 14 FEBBRAIO: SAN VALENTINO IL GIORNO DEGLI INNAMORATI

Sonia Rodolfo

In questo mese, il giorno 14 è dedicato agli innamorati: cenette romantiche, tanti dolcetti e cioccolatini scambiati come messaggi d’amore nella coppia; un giorno di grande serenità per chi si vuol bene.

Ma vi siete mai chiesti “Chi era San Valentino e perché è stato designato patrono degli innamorati?” La sua storia è molto lontana e ci sono varie versioni della sua leggenda.

Una è questa: Valentino, nato a Terni nel 176 d.C., divenne vescovo a soli 21 anni, e dopo l’investitura si recò a Roma per fare evangelizzazione, ma fu bloccato dall’imperatore Claudio II° che gli ordinò di interrompere questa sua attività e di abiurare dalla sua fede cristiana. Valentino ovviamente si rifiutò di seguire il suo ordine e l’Imperatore Claudio lo condannò a morte, per poi però graziarlo, affidandolo in custodia ad una famiglia nobile. Quando Claudio morì, gli succedette l’Imperatore Aureliano che, preso atto della ripresa dell’evangelizzazione del Vescovo Valentino, lo arrestò di nuovo e lo fece flagellare lungo la Via Flaminia, dove infine fu decapitato, il 14 Febbraio del 273, diventando un martire cristiano.

Una seconda versione racconta che nel suo mandato di Vescovo, Valentino fu nel tempo molto venerato e la leggenda dice che, ormai novantasettenne, nell’anno 273, mentre stava benedicendo il matrimonio tra una donna cristiana e un legionario romano pagano, all’improvviso i due sposi morirono davanti a lui, suggellando così in eterno il loro amore. In seguito a questo triste episodio, il Vescovo Valentino fu incolpato, flagellato e decapitato.

Il popolo romano fin dalla dal IV°secolo a. C. soleva celebrare un rito per la fertilità, il giorno 15 Febbraio di ogni anno, invocando Lupercus, una loro divinità. Ma questo rito era gestito con riti fortemente pagani e, nel tempo, finì per infastidire i sacerdoti della chiesa cristiana che vollero un giorno istituire un’altra festa, scegliendo così come patrono quel Vescovo che fu martirizzato con la decapitazione, cambiando anche la data di ricorrenza che, per non essere confusa con il rito luperchiano, fu fissata nel giorno precedente, il 14 Febbraio e da allora sempre così restò nei secoli fino ai nostri giorni.

Buon San Valentino a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.